Ciari & Associati S.t.p. - S.r.l.

Studio di commercialisti, consulenti del lavoro, consulenti finanziari e revisori legali

Rassegna stampa

Rassegna stampa

FINANZIAMENTI: IL MODELLO MCC PER LA VALUTAZIONE DELL'ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA DELLO STATO

Pubblicato il 23 marzo 2021 alle 16.50

Il rating è una valutazione sintetica del merito di credito. Esistono due tipologie di soggetti che adottano il sistema di rating per stimare il merito creditizio di un'impresa:

  • I rating interni, ovvero la stima del merito creditizio effettuata da parte di società di rating.
  • I rating esterni, quali la stima del merito creditizio effettuata da parte delle banche nei confronti dei propri debitori

I sistemi di rating bancari permettono agli istituti finanziari di valutare la solvibilità delle imprese ai fini della concessione delle linee di credito sulla base della funzione Zscore di Altman, riassumendo la probabilità di default dell'azienda in un valore.

Al fianco del rating bancario è interessante analizzare il modello di valutazione adottato dal Fondo di Garanzia - il quale ad oggi ha emesso garanzie per 133 Mld di Euro - in quanto presenta alcuni aspetti particolarmente interessanti:

  • E' redatto su base statistica su un campione significativo di imprese;
  • Si basa su un algoritmo matematico riproducibile da chiunque abbia interesse ad effettuare autovalutazione;
  • Prevede 5 diversi algoritmi distinti in base al settore di appartenenza;
  • Tiene in considerazione anche delle risultanze della centrale rischi oltre che del bilancio.

Il metodo MCC ha la finalità di valutare la solvibilità di un'azienda per capire se può accedere o meno al Fondo di Garanzia dello Stato: la scala di valutazione va da 1 (probabilità di default 0,12%) a 12 (probabilità di default 22,98%) dove possono accedere alle garanzie dello Stato solo le imprese con una votazione da 2 a 10. Il calcolo della probabilità di default è effettuata in considerazione del modulo finanziario (indici di bilancio) e il modulo andamentale (basato su centrali rischi).

Il modulo finanziario, a sua volta, è differenziato in considerazione della diversa tipologia di impresa. Per le società di capitali sono previste 5 macroaree in base al codice Ateco: Industria, Commercio, Servizi, Edilizia e Immobiliare. 


CIARI & ASSOCIATI S.T.P. - S.R.L.



Categorie: Finanziamenti


Commenti disabilitati.
0