Ciari & Associati S.t.p. - S.r.l.

Studio di commercialisti, consulenti del lavoro, consulenti finanziari e revisori legali

Rassegna stampa

Rassegna stampa

IL TRUST NON HA PERSONALITA' GIURIDICA ANCHE SE E' SOGGETTO PASSIVO IRES

Pubblicato il 17 febbraio 2021 alle 13.30

Secondo l’ordinanza Cass. 16.2.2021 n. 3986, il fatto che l’art. 73 del TUIR riconosca (a talune condizioni) la soggettività passiva IRES del trust non implica che al trust possa essere riconosciuta una “soggettività assoluta ai fini dell’imposizione diretta”, né, tantomeno, che al trust possa riconoscersi la capacità generalizzata di essere soggetto passivo anche di altri tributi.

Pertanto, le imposte ipotecaria e catastale sull’atto di trust non possono essere richieste al trust, che è privo di soggettività passiva in ordine a tali imposte. Inoltre, posto che l’atto istitutivo del trust non è un contratto, bensì un “atto unilaterale formato esclusivamente dal disponente”, l’obbligo di corrispondere le imposte ipotecarie e catastali grava sul solo disponente, dovendosi escludere:

- non solo un’eventuale responsabilità patrimoniale del trustee, che può sorgere solo per atti e fatti compiuti nell’esercizio della propria funzione a seconda della legge regolatrice applicabile;

- ma anche una responsabilità solidale del trustee e del disponente ex art. 57 del DPR 131/86, atteso che l’atto istitutivo non è un contratto di cui essi siano “parti”.

Solo quando il vincolo di destinazione si sarà costituito, proprio in ragione del fatto che il trust non possiede personalità giuridica, sarà il trustee l’unico soggetto legittimato nei rapporti con i terzi, in quanto dispone in esclusiva del patrimonio vincolato allo scopo del trust.


FONTE: EUTEKNE



Categorie: Diritto societario


Commenti disabilitati.