Ciari & Associati S.t.p. - S.r.l.

Studio di commercialisti, consulenti del lavoro, consulenti finanziari e revisori legali

Rassegna stampa

Rassegna stampa

DEFINITE LE MODALITA' OPERATIVE DI VERSAMENTO DEL RESTANTE 50 PER CENTO DEI CONTRIBUTI INPS SOSPESI

Pubblicato il 18 gennaio 2021 alle 14.40

Con il messaggio 13.1.2021 n. 102, l’INPS ha dettato le istruzioni operative per il versamento del restante 50% dei contributi sospesi a causa dell’emergenza sanitaria, ai sensi dell’art. 97 del DL 104/2020 (DL “Agosto”). Ricordando che il pagamento della prima rata è ritenuto valido anche se effettuato entro il 31.1.2021, l’Istituto precisa che: - l’importo minimo di ciascuna delle 24 rate non può essere inferiore a 50 euro; - in caso di mancato pagamento di due rate, anche non consecutive, il beneficio di cui all’art. 97 decade, e sull’importo residuo saranno dovuti, con decorrenza 16.9.2020, gli interessi legali. In particolare, le aziende con dipendenti compilano la “Sezione INPS” utilizzando il codice contributo “DSOS” ed esponendo la matricola dell’azienda seguita dallo stesso codice utilizzato per la rilevazione del credito (N966 - N967 - N968 - N969 - N970 - N971- N972 - N973). L’INPS, con il messaggio 13.1.2021 n. 103, ricorda che l’art. 10 co. 6 del DL 183/2020 (Milleproroghe) ha sospeso il versamento della rata in scadenza il 16.1.2021 per i lavoratori agricoli autonomi beneficiari dell’esonero di cui agli artt. 16 e 16-bis del DL 137/2020.


FONTE: EUTEKNE



Categorie: Consulenza del lavoro


Commenti disabilitati.