Ciari & Associati S.t.p. - S.r.l.

Studio di commercialisti, consulenti del lavoro, consulenti finanziari e revisori legali

Rassegna stampa

Rassegna stampa

ARRIVANO 70 MILIONI PER START UP INNOVATIVE E PICCOLE IMPRESE

Pubblicato il 10 dicembre 2019 alle 08.20

Nuovi provvedimenti a favore delle start up innovative e delle piccole e medie imprese. Il primo è il decreto attuativo sul Voucher 3I - Investire In Innovazione, previsto nel Decreto Crescita, che ha l’obiettivo di sostenere le start up innovative nel percorso di brevettabilità e di valorizzazione dei loro investimenti tecnologici e digitali. Per la misura sono disponibili risorse finanziarie pari a 6,5 milioni di euro per ciascun anno del triennio 2019-2021.

Nel decreto sono stabiliti sia i servizi che potranno essere acquisiti dalle imprese interessate sia gli importi concessi tramite il Voucher 3I:

-2 mila euro per i servizi di consulenza relativi alle ricerche di anteriorità preventive e alla verifica della brevettabilità dell’invenzione; -4 mila euro per i servizi di consulenza relativi alla stesura della domanda di brevetto e di deposito presso l’Uibm; -6 mila euro per i servizi di consulenza relativi al deposito all’estero della domanda nazionale di brevetto.

Il Voucher 3I può essere fornito esclusivamente per l’acquisizione di servizi prestati dai consulenti in proprietà industriale iscritti all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale e da avvocati iscritti al Consiglio nazionale forense. I termini e le modalità operative per la presentazione delle domande, gestite da Invitalia, saranno definiti con un successivo provvedimento ministeriale.

Inoltre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale anche un altro decreto attuativo del Decreto Crescita, che introduce un nuovo strumento nel percorso di brevettabilità, consentendo a chi abbia presentato una domanda internazionale di brevetto di avvalersi della procedura di esame e concessione presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi. Infine, anche le piccole imprese, ma in alcuni casi anche le start up innovative, possono partecipare ad altri tre bandi sulla proprietà intellettuale e sulla valorizzazione di brevetti e sul trasferimento tecnologico di attività di ricerca e sviluppo. La dotazione di questi bandi è piuttosto ricca e ammonta a 50 milioni di euro.

Tutte le informazioni su www.mise.gov.it, Incentivi.

 

 

FONTE: LA STAMPA



Categorie: Finanziamenti


Commenti disabilitati.